UE Approva Incentivi Energetici: Fondi per i Piccoli Comuni

ENERGIA ITALIA

L’Unione Europea Approva Incentivi Bilanciati per le ComunitĂ  Energetiche Rinnovabili in Italia.

Contributi a fondo perduto per i comuni con meno di 5mila abitanti.

La Commissione europea ha recentemente approvato il decreto emanato dal Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica italiano, delineando un significativo passo avanti nel sostegno alle comunitĂ  energetiche rinnovabili. Il decreto, giĂ  predisposto prima dell’estate, ha ricevuto l’approvazione di Bruxelles a seguito delle integrazioni di informazioni richieste a giugno. La misura si configura come un ambizioso progetto di 5,7 miliardi di euro, di cui 2,2 miliardi saranno finanziati attraverso il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

I destinatari di questi incentivi sono progetti di piccola scala, con una capacità fino a 1 MW; la tariffa incentivante è calcolata in base alla quantità di elettricità consumata dai clienti finali e dalle comunità di energia rinnovabile, con un periodo di pagamento esteso a 20 anni. Per finanziare questa misura, con un budget totale di 3,5 miliardi di euro, è previsto un prelievo sulla bolletta elettrica di tutti i consumatori.

Per le comunitĂ  situate nei comuni con meno di 5.000 abitanti, è previsto un contributo a fondo perduto che può coprire fino al 40% dei costi ammissibili legati agli investimenti per nuovi impianti o l’ampliamento di quelli esistenti.

Questo sostegno mira a favorire la costruzione di nuovi impianti di produzione di energia rinnovabile e l’espansione di quelli giĂ  esistenti. I benefici spaziano su tutte le tecnologie rinnovabili, tra cui fotovoltaico, eolico, idroelettrico e biomasse.

 

 

Scopri tutte le altre news del ministero dell’ambiente.

ERUOALODODOD

efoajioszckask.zmcalfla
icon-angle icon-bars icon-times